“Quartieri in danza”. Il passo della rivoluzione.

Ancora i Quartieri Spagnoli come spunto ed ancora FoQus a fare da location unica per un appuntamento importante.

Questa volta è stata la danza la protagonista di una due giorni che sono stati caratterizzati da ” Quartieri in danza”, l’evento che è riuscito a mettere diverse scuole di danza e docenti. Uno stage nato dalla volontà di fornire l’opportunità agli allievi di conoscere diversi stili di danza e di confrontarsi con maestri di fama internazionale e altresì far entrare la danza nei Quartieri Spagnoli, all’interno di uno spazio unico nel suo genere, come Foqus.

La serata si è svolta con uno strepitoso successo con l’esibizione delle ben sei scuole che hanno aderito. Un altro bellissimo esempio di rete, di unione di forze e di sinergie che sorgono tra componenti che operano sullo stesso territorio. Oggi la danza, ieri il Karate, domani qualsiasi altra disciplina.

La cultura, l’arte, l’educazione e soprattutto la rivoluzione partono e passano da questi processi che vedono coinvolte le diverse sfumature di realtà che mirano tutti allo stesso obbiettivo e allo stesso sentimento che le lega ad ogni centimetro di questo dedalo di vicoli.

Il passo della rivoluzione non ha mai lo stesso ritmo. Ma si procede spediti ed è impossibile fermare i volenterosi. Sono armati di perseveranza. Mi spiace per chi si arrende.

Giuseppe Maienza

  

Foto di Gennaro GIugliano